L'edicola del Bucaniere

Se siete tra quelli che considerano i pirati esseri rozzi e ignoranti, sappiate che vi sbagliate alla grande.

D’accordo, forse non tutti i pirati conoscono a memoria i versi della cavalla storna o ricordano con precisione la data della prima comunione di Anna Karenina.

Ma questo significa poco.

Al Molo esiste una piccola biblioteca permanente, alla quale si può attingere liberamente, gratuitamente e senza obbligo di restituzione.
E nella quale si possono altrettanto liberamente depositare libri che si desidera mettere a disposizione di altri potenziali lettori.

Ricordate: il vostro indice di gradimento del libro che lasciate è direttamente proporzionale al senso di gratitudine che proverà verso di voi il suo prossimo lettore.

Sono in ogni caso banditi a prescindere:
a) le collane harmony
b) i manuali di autoaiuto
c) i saggi di Alberoni.

La somministrazione circolare di pagine emozioni e opinioni favorirà col tempo il sorgere spontaneo di nuovi e insospettabili neuroni pirata, preziosi alleati per la bellezza dei nostri cervelli.

Attenzione però: la biblioteca contiene alcuni volumi e DVD in vendita, chiaramente indicati come tali.
Sconsigliamo di appropriarvi indebitamente di questi: l’ultimo che ci ha provato è stato colpito seduta stante da una terribile maledizione e si trova tuttora nel cortile del Molo, travestito da innocuo portavasi.

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter