“Se non puoi cambiare la tua condizione, fanne un’opera d’arte”.

Non è una massima di Platone, è la filosofia di vita di Stefano Bruccoleri.
Scrittore, cicloturista, ex-alcolista, attore, senzafissadimora, blogger, riparatore di biciclette e allevatore di farfalle;
Stefano è tutto questo e anche di più.

Creatività pensiero libero e passione lo accompagnano da sempre, in una vita così piena di imprevisti da somigliare alla trama di un romanzo.
Di quelli complicati, che tutti leggiamo con gran piacere ma del quale pochi gradirebbero essere i protagonisti.

Come dice lui, sarebbe bastata una delle sue tante sfighe a demolire chiunque.
Invece Stefano si è alzato ed è ripartito ogni volta, e dove non bastavano le sue gambe gli venivano in soccorso le due ruote: quelle della sua bicicletta, sorella nomade e compagna di avventurose migrazioni.

Vedere Stefano all’opera sul palco non è solo guardare uno spettacolo teatrale.
E’ vedere in scena la vita, quella vera, che non si cura della dizione e degli estetismi, ma ride e graffia e soffia e fa gli occhi lucidi e ti innamora.

 

19 aprile - ore 21.30
Arte progettuale e sopravvivenza urbana – spettacolo teatrale

3 maggio - ore 21.30
L’alcolista appassionato – Intervista teatrale

18 maggio - ore 22.00
Venire al mondo è un comportamento a rischio – spettacolo teatrale

 

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter