Gregge resiliente

Pare che questa settimana la Lombardia, prima regione in Italia, raggiungerà la sospirata immunità di gregge.
E noi qui a sperare di far presto parte di quel gregge.


Pensare che fino a un annoemmezzo fa stare nel 'gregge' equivaleva ad un mezzo insulto, significava essere dei pecoroni.
Guarda come muta il valore delle parole e dei concetti, nel tempo.

Resistenza richiamava il senso di valorose lotte e strenue ribellioni al potere.
Oggi sembra roba da anziani, o da avanzi di galera, non va più.

Sostituita dalla più moderna 'resilienza', fino a un annoemmezzo fa nota solo a qualche appassionato di psicologia.
Oggi bisogna essere resilienti, sopportare i dolori evitando di lamentarsi e recriminare.

La resilienza in pratica è l'attitudine indotta a ingoiare rospi senza protestare, come ci invitano quotidianamente a fare i nostri politici.
Così, dopo l'immunità, arriverà l'inculata di gregge.
Con pardon, e senza troppe rimostranze.

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter