Il ritorno del lupo

Hanno affollato fiabe, racconti e fantasie di milioni di bambini. Popolato boschi, steppe e incubi di migliaia di pastori. Sono stati i protagonisti di film e di romanzi famosi. 

Poi sono scomparsi, sostituiti nell'immaginario infantile da eroi più moderni e con sembianze via via più orientali; cacciati da boschi monti e steppe da un cemento sempre più invasivo, dai mestieri che cambiavano, dal nuovo che avanzava. Da tutti quelli che non li hanno mai amati.

Perchè i lupi sono difficili, misteriosi, non addomesticabili. Hanno a che fare con parti di noi poco borghesi e molto inclini al ribelle, con il selvaggio da soffocare e piegare alle regole.
Sono poco convenzionali, come le streghe.
E proprio come loro, sono prima di tutto una questione politica.

Per questo dedichiamo loro questa mini-rassegna. Il nostro modo di riconoscerli, e anche di ringraziarli.

Martedì 10 ottobre - Luca Giunti. Intervista divertente e scorretta sul ritorno dei lupi
Giovedì 19 ottobre - Donne che corrono senza lupi. Spettacolo teatrale de L'Interezza non è il mio forte
Giovedì 2 novembre - Donne che corrono coi lupi. Reading musicale con Enrico Degani e Interezza

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter