À l’amour comme à la guerre

cultura
Data: Gio 28 Nov 21:30

Luogo: sala Teatro

Rassegna Chi dice donna non dice danno.

Non una di meno.
Stefania Doglioli.
Natascia de Matteis.
Silvia Marino.
Ferdinanda Vigliani.
Emiliana Nardin.


À l’amour comme à la guerre.

Mentre il governo decide che la parità tra uomini e donne non dovrà fare parte dei programmi di educazione civica nelle scuole, sui social si moltiplicano i messaggi di odio contro le donne che augurano stupri, malattie e morte; un premio nobel viene assegnato ad una "moglie" privata del suo nome dai titolisti di molti giornali; due astronaute fanno una passeggiata da sole, pur essendo visibilmente in due, perché senza uomini accanto; Milano inaugura nel 2019 la prima statua dedicata ad una donna in città mentre Torino continua ad osservare muta una monumentale dimenticanza che si ripete in ogni libro di storia e di fronte a sei video "hard" postati sui social.
Tiziana si impicca con un foulard mentre di chi li ha diffusi, sprezzante e orgoglioso, non si sa neppure il nome.
Libertà e rispetto fanno i conti, salati, con la cultura che continua a proporre modelli e relazioni sbagliati o mancanti da cui nasce una straordinaria, insostenibile violenza fatta anche di ruoli imposti, di vite predestinate, giochi azzurri e rosa che diventano mestieri da uomini e donne, lacrime e rabbia negate, a seconda del genere, che diventano adulte frustrazioni e dolore e per 1740 donne, negli ultimi dieci anni, morte.
Bambine e bambini assistono alla violenza senza neppure potersi permettere di capire che non è giusto, inermi per ignoranza, non per debolezza, per mancanza di voci che non li facciano sentire sbagliati e adolescenti si dichiarano amore con le formule del possesso: io sono tua, tu sei mia.
E' una cultura con radici profonde, difficili da vedere, velate dall’abitudine.

À l’amour comme à la guerre è un suggestivo viaggio nel tempo attraverso i classici della letteratura e del cinema per mostrare come sia stata alimentata e legittimata l’abitudine alla violenza contro donne e minorenni.

 

Posti disponibili
80
Numero di posti
80

 

Altre date


  • Gio 28 Nov 21:30