Vile maschio, dove vai

teatro
 Registrazioni chiuse
 
4
Data: Gio 2 Ago 21:30

Luogo: sala Teatro

L'Interezza non è il mio forte

 

"Basta col passato è bruciato
scusa scusa se ho portato anche lei
ah ah ma mi si è attaccata al braccio cosa vuoi
non temere non da fastidio"

 

Dove scaricare questa virilità, questa violenza?
Contro chi? Allo stadio, dicono tutti.
In casa, dico io, dentro la vita domestica anche di famiglie apparentemente tranquille e per bene.
A scuola contro chi non si adegua o è diverso.
Nel lavoro se qualcuno per caso decide di pensare con la propria testa.
Nel quartiere se ti rifiuti di far parte del branco e non riconosci chi è il capo.

A me piace tantissimo andare allo stadio, lo trovo un grande spettacolo, e lo considero un mio diritto che mi voglio riprendere, insieme al diritto di poter pensare con la mia testa, di poter gridare contro i potenti e i prepotenti, insieme al diritto di vivere il mio essere maschio senza per questo essere violento e violentatore, ma occupandomi dei miei figli, della casa, andando allo stadio senza insultare le madri o le mogli di nessuno, pieno di dubbi, pauroso e fragile.

Scusate il disturbo.

Toti Domina (12 febbraio 2007 - dal sito della Libreria delle Donne di Milano)

 

 

 

Altre date


Date: Gio 2 Ago 21:30