Lilith e la Luna Nera

La ribellione trasgressiva di questa prima donna riesce a stravolgere perfino la fisica celeste: difatti già nella cultura egizia troviamo l'ipotesi d'un invisibile satellite terrestre chiamato Nephtys, e da Pìtagora chiamato invece l'Antiterra, invisibile perché assorbe e non riflette, come ogni altra cosa, la luce del Sole.


Le cronache astronomiche del 1600 riportano l'osservazione d'un piccolo corpo scuro che passava davanti al Sole e poi spariva allo sguardo, fatta da padre Giovanbattista Riccioli il quale ne indicò anche il "passo" giornaliero di circa 3°.
Anche in epoche più recenti si è parlato di simili avvistamenti, visibili principalmente in due periodi dell'anno, allorché Lilith incrocia l'orbita solare.

Sebbene la normale osservazione astronomica abbia sempre dato esito negativo (ma ogni anno si scoprono in cielo cose che prima non si supponeva esistessero ... ) durante i recenti viaggi spaziali, alcuni astronauti hanno dichiarato di aver intercettato nello spazio un corpo scuro. Poiché essi non sono studiosi di esoterismo o di religioni, non l'hanno potuto collegare a Lilith, ma hanno subito immaginato una stranezza fisica cui hanno dato il nome di "Cavaliere nero".

Questo astro invisibile è, a nostro avviso, quello che meglio impersonifica l'archetipo di Lilith, la demonessa ribelle e autoerotica. Il glìfo che più le corrisponde è quello indicato nell'Enciclopedia giudaica, nella quale è asserito che tra le negatività lilithiane c'è la "malinconia" e ''l'umor nero" (prerogative anche di Saturno).

Quindi, per rappresentarla astronomicamente, occorre disegnare una falce di Luna calante con la croce in basso, dato che Lilith sembra proprio un Saturno rovesciato. D'altronde quest'ultimo pianeta è, per molti autori, sia femminile che maschile, ed essendo il dirimpettaio della Luna perché si trova a 1800 di distanza, ne è l'immagine capovolta.
Per "strana" combinazione, Lilith, satellite invisibile, ha quindi un glifo che è l'immagine capovolta di Saturno.


http://lachiomadiberenice.forumfree.it/

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter