Il Molo di Lilith, una storia da raccontare

Scena 1 – Maledetto iPhone
Io non ce l'ho, il navigatore in macchina. In compenso ho un'applicazione sullo smartphone che utilizzo all'occorrenza e che dovrebbe condurmi a destinazione. Dico dovrebbe perché il mio iPhone, miracolo della tecnica e imprescindibile status symbol, è eternamente giù di batteria.

Leggi tutto...

Pazzi

CONTRIBUTO DI UN PAZZO PER DEI PAZZI PIU' PAZZI DI LUI

Ezio, nella descrizione di un bonifico

una zona franca

Una zona franca nella metropoli, un altro pezzo di resistenza urbana e soprattutto umana.

Il Molo di Lilith sta per aprire le sue porte a chi è convinto che l'arte, la militanza e la condivisione abbiano ancora un senso;
va da sé che il vino troverà largo spazio, ovviamente nella sua dimensione critica ed enodissidente.

Datemi retta, state tuned. And free.

Marco Arturi, in un blog enodissidente

il Nulla

Ti ricordi il "Nulla" che avanzava ne "La storia infinita" come una nuvola grigia che copriva tutto?

Ecco: sono certo che sopra il Molo ci sarà sempre un bel bucone che squarcia il nuvolone
e quindi sono io a ringraziare voi!

Riccardo, in una meil